LA STORIA

La conoscenza del proprio passato consente di guardare al futuro con maggiore consapevolezza.
Comprendere la storia implica un processo di apprendimento e di scoperta che può rafforzare la nostra testimonianza e migliorare il nostro pensiero ed il nostro modo di agire.
Ciascuno di noi è artefice non della propria ma della nostra storia. Perché dalle nostre scelte e dalle nostre azioni dipende lo sviluppo sociale. Da ciò che sapremo creare dipende il destino dell'essere umano e dell'ambiente che lo circonda.

Caritas diocesana di Perugia nasce a metà degli anni settanta con don Giacomo Rossi, primo direttore e fondatore che per 25 anni (1976-2001) guida questo organismo ricoprendo anche il ruolo di delegato regionale della Caritas Umbria e membro della Presidenza della Caritas italiana. Esperienza che lo portò a stretto contatto con due grandi figure di sacerdoti italiani impegnati nella carità e nel sociale, i monsignori Giovanni Nervo e Giuseppe Pasini.
Attraverso di loro la Caritas italiana, voluta da papa Paolo VI nel 1971, mosse i suoi primi passi.


Con l’emergenza del terremoto del Friuli, la Caritas diocesana di Perugia risponde al progetto di Caritas Italiana dei gemellaggi tra le diocesi italiane e le comunità colpite dal terremoto del 6 maggio 1976 che distrusse interi paesi e causa circa 1.000 morti.
Per Caritas diocesana di Perugia è la prima occasione di coinvolgimento pubblico della comunità cristiana e civile. Rimane nel ricordo la grande raccolta di indumenti che coinvolse decine e decine di giovani che poi si ritrovarono nel lavoro tra la gente terremotata del Friuli.
A questa emergenza e occasione di solidarietà seguì quella del terremoto del settembre 1979 che coinvolse in Umbria la Valnerina.